Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

сонник юбилейная монета Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se decidi di continuare la navigazione, consideriamo che accetti il loro uso. Per saperne di piu'

финляндия турнирная таблица 2015 2016
Approvo

L'Esperienza del Seminario di Meditazione

http://pastmadepresent.org/owner/za-skolko-chasov-pribit-v-aeroport.html за сколько часов прибыть в аэропорт http://robotarena.net/owner/raspisanie-avtobusa-rubtsovsk-uglovskoe.html расписание автобуса рубцовск угловское "Kemò-vad": Danzare nel vento dell'esistenza
Il Seminario di Introduzione alla Meditazione e all'Ecospiritualità è uno strumento di esperienza promosso dalla Dreamland Foundation e che si inserisce nelle attività della Scuola di Kemò-vad Sole Nero.
Il termine Kemò-vad significa "Danzare nel Vento", vivere nel ritmo armonico del divenire cosmico. Significa essere "vento nel vento" ovvero vivere nella logica trascendente dello Shan, il nome con cui gli antichi druidi definivano la Natura nel suo aspetto mistico e immateriale.
Il significato esperienziale e filosofico della Kemò-vad ha origine da un preciso postulato nato sull'esperienza della meditazione.
Le origini dell'esperienza della Kemò-vad risalgono al mito di Fetonte, ricordato nella tradizione druidica dell'Europa come l'iniziatore delle Scienze della Terra e del Cielo e dell'Alchimia dell'interiore. La sua pratica costituiva l'apprendimento individuale dell'arte del combattimento e la preparazione interiore all'esperienza mistica della conoscenza.
Secondo l'esoterismo dell'antico druidismo esiste una realtà unica e invisibile, lo Shan, che rappresenta la vera natura dell'esistenza. Un piano esistenziale che si identifica anche con il concetto di Vuoto, ossia una realtà priva di attributi che la descrivano, che si rende comprensibile solo attraverso l'esperienza consapevole. Un Vuoto concettuale, da cui tutto ha origine e a cui tutto viene ricondotto come il vero e assoluto senso delle cose.
Questo piano di realtà domina la dimensione del visibile quotidiano, tuttavia non è vissuta ordinariamente poichè le si contrappone la soggettività egocentrica derivata dalla mente. Ciò produce sofferenza e disarmonia.
L'esperienza della Kemò-vad consente la possibilità di integrarsi con il senso e le proprietà della natura neutra del Vuoto attraverso la meditazione, nelle sue forme statica e dinamica.
Un'esperienza che si traduce in un benessere psicofisico, nella conoscenza di sé attraverso il potenziamento del proprio io interiore e nella realizzazione del Nah, il Potere interiore dello spirito, che rappresenta l'integrazione mistica con l'armonia globale dello Shan.
Un’esperienza che consente di scoprire ed esprimere la propria creatività personale, basata su una armonia interiore che si esprime anche verso la Natura, dalla dimensione sensibile del quotidiano a quella del senso mistico che essa esprime.
Una dimensione esperienziale che si identifica nel concetto filosofico di ecospiritualità vissuto dai Popoli naturali del pianeta che si rapportano alla Natura senza essere ipotecati da alcuna ideologia storica.
La Scuola di Kemò-vad Sole Nero propone la meditazione nel suo aspetto di postura statica e in quello di meditazione dinamica con una storia millenaria che deriva dall'antico druidismo europeo.

сшить красивые шторы на дачу

эспумизан состав препарата http://tecomarineoffshore.com/library/soni-iksperiya-zet-5-skolko-stoit.html 5 La meditazione, laboratorio sul trascendente
La meditazione è un atto creativo attraverso il quale è possibile partecipare in maniera armonica e consapevole alla natura reale dell'esistenza. Ma come vivere l'esperienza interiore della meditazione nelle vicende quotidiane di ogni giorno? I ritmi e le azioni del vissuto quotidiano ci costringono molte volte a sottostare a comportamenti e ad esigenze che ben poco hanno a che fare con una ricchezza spirituale interiore. Come trovare i giusti parametri per mantenere la serenità e l'armonia al fine di godere appieno della nostra esperienza di vita?
La cultura dell'antico sciamanesimo druidico propone l'esperienza della Kemò-vad nelle sue componenti posturali di meditazione dinamica e statica, come atto individuale per l'attivazione delle energie interiori e per l'interazione con l'ambiente.
Secondo l'esoterismo dell'antico sciamanesimo druidico la meditazione ha lo scopo di attivare e indirizzare la Korà, l'energia vitale ed evolutiva interiore, verso la realizzazione dell’identità reale dell'individuo.
La meditazione rappresenta un vero e proprio processo alchemico interiore che agisce sui tre piani umani di corpo, mente e spirito e porta al rafforzamento dell'Io consapevole dell'individuo e alla sua integrazione con la natura del Vuoto in cui si identifica l'effettivo senso dell'esistenza.
Secondo i principi della Kemò-vad, la meditazione non è unicamente uno strumento di benessere e di armonia, ma riveste anche un’esperienza di natura alchemica che riguarda la trasformazione evolutiva dell'individuo. L'Alchimia è un'antica scienza dell'interiore che contempla la trasformazione evolutiva degli elementi, simboleggiata dalla trasmutazione del metallo comune, spesso identificato nel piombo, in oro.
Simbologia che si riferisce all'evoluzione della natura spirituale dell'individuo, attraverso un processo naturale che lo porta, da uno stato di esistenza vissuta sul piano della percezione sensoriale e immaginativa, a un piano spirituale, che si trova ad essere in sintonia con la natura reale e immateriale dell'esistenza, lo Shan. Un'esperienza che permette all'individuo di realizzare il "Nah", il Potere spirituale interiore, identificabile con la "pietra filosofale" dell'Alchimia.
La Kemò-vad è un’esperienza di natura globale. L'atteggiamento interiore vissuto nella pratica operativa non può essere disgiunto da quello che è vissuto nel quotidiano. La danza del vento si realizza infatti tanto su un ritmo interiore quanto sul ritmo cosmico che esiste in tutto l'universo. Separarli in due specifiche competenze a sé stanti significherebbe isolarsi dall'unitarietà dell'esperienza che è propria dell'esistenza. Significherebbe rinunciare a vivere la natura reale dello Shan per immergersi in un sogno parziale ed egocentrico senza sbocchi.
Per vivere la completezza dell'esperienza della Kemò-vad occorre interpretarne il senso anche nel quotidiano, riferendosi al principio del Kemò-tai: abbandonarsi coscienti al "vento divino" per godere delle situazioni utili al proprio divenire, nella consapevolezza che tutto è in continua mutazione, senza provare attaccamento alle cose.

http://legalsupport.gr/priority/otlichniy-sposob-povisheniya-zavyazi-na-pomidorah.html отличный способ повышения завязи на помидорах приказ готовый пример Il Seminario di meditazione
Il Seminario è organizzato dalla Scuola di Kemò-vad Sole Nero in collaborazione con la Commissione di Psicologia e Antropologia del Trascendente della Ecospirituality Foundation Onlus.
La Commissione si occupa dello studio e della sperimentazione del fenomeno degli stati percettivi di coscienza e della natura del fenomeno trascendente con cui gli stessi stati percettivi si relazionano e interagiscono. Il suo interesse si rivolge all'esperienza sviluppata dai Popoli naturali nel campo della meditazione, esperienza che queste culture considerano di vitale importanza per l'equilibrio psicologico e per l'evoluzione interiore degli individui.
Il Seminario ha lo scopo di consentire di avvicinarsi alla particolare esperienza mistica dei Popoli naturali, al di là delle interpretazioni confessionali o devozionali, offrendo strumenti concreti di crescita interiore e dando la possibilità di un orientamento personale nel proprio rapporto con la Natura.
Sebbene la meditazione sia un’esperienza molto importante, utilizzata nel contesto della società moderna in molte sue parziali applicazioni, sia in campo religioso che manageriale, non esistono enti che la insegnino su un piano globale e fuori da interessi di parte. Molti non hanno che affidarsi alla lettura di qualche libro sull'argomento e sviluppano teorie personalizzate che rispondono solamente alle proprie aspettative culturali.
Costoro, con tutta la loro buona volontà, diventano facile preda delle gratificazioni della mente e dei luoghi comuni. Non operano con un preciso metodo interiore e difficilmente realizzano risultati di esperienza effettiva. Altri invece, incappando in enti che dichiarano di insegnare la meditazione, sovente si trovano di fronte a problemi di richiesta di denaro e di tempo, o si trovano ad essere soggetti all'ipoteca settario-religiosa dell'ente in questione. Non meno problematico è il possibile plagio dei sedicenti 'maitres a penser' che la insegnano motivati unicamente dalla loro gratificazione personale o da specifici interessi.
Per poter contribuire alla idonea divulgazione della meditazione, la Dreamland Foundation propone l'esperienza del Seminario di Introduzione alla Meditazione e all'Ecospiritualità allo scopo di far conoscere sul piano propedeutico i principi filosofici, la metodologia operativa e le possibilità creative della meditazione.
Il Seminario è costituito da sette incontri dedicati alla ricerca e alla sperimentazione della propria identità cosmica: partendo da ciò che c'era prima del big-bang fino alla formazione delle galassie, alla nascita del nostro sistema solare, alla comparsa del cervello, fino alla manifestazione della coscienza e alle sue prospettive di continuità oltre la vita.
Il Seminario è altresì una occasione per capire meglio se stessi e gli altri e soprattutto per rispondere al richiamo interiore del Trascendente. Costituisce un importante strumento orientativo per coloro che sono interessati ad una esperienza di ricerca interiore e di armonia con l'esistenza e intende dare una possibilità di accesso facile e immediato all'esperienza della meditazione, evitando i possibili inconvenienti dovuti ad un approccio sbagliato.
Il Seminario ha un carattere introduttivo alla meditazione. Esso consente la sperimentazione della meditazione in una fase propedeutica, quanto basta per capire il significato e la natura dell'esperienza stessa.
Ciò permette di essere in grado di orientarsi da soli, senza alcuna ipoteca culturale, nella scelta di eventuali future vie metodologiche della meditazione, consentendo di destreggiarsi nella richiesta specifica di quanto si ha bisogno o nella valutazione dell'idoneità dell'insegnamento proposto dagli enti e dagli istruttori che si incontreranno.

карта ижевска пушкинская